Recensione vini

VADIAPERTI, “AIPIERTI” 2014, FIANO DI AVELLINO DOCG

Vadiaperti, Aipierti Fiano di Avellino DOCG, 2014

 

Intenso e aperto come un abbraccio.

Quanto profumo ti sei messo? Lo sento fino a qui.

Mi rimarrà attaccato ai vestiti quando ti saluterò.

Profumo di tiglio, cera e rosmarino.

Labbra morbide e un po’ salate a cui chiedere un altro bacio.

Un altro ancora.

Ti lascia in bocca una scia minerale, una chiusura di nocciola tostata, il ricordo del limone maturo.

Un fondo dolce.

Persistente come la malinconia di un saluto.

 

 

dav

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.