LO SPAZIO CRITICO

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in arte e vino, critica artistica, Critica enologica

“Lo spazio ha il compito di contenere la tensione dell’opera, di lasciarla risuonare, senza isolarla o disperderla nella monumentalità vuota di un’architettura autoreferenziale. L’opera chiede di essere accolta all’interno di un percorso (critico e architettonico) che non la ingabbi in claustrofobiche categorie, storiche o ideologiche. Lo spazio critico è uno spazio di ospitalità.” Questo brano, […]

LA PERCEZIONE: TRA ARTE VISIVA E DEGUSTAZIONE.

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in critica artistica, Critica enologica, percezione

La percezione è un fenomeno, qualcosa cioè che appare in termini immediati in una data situazione, non dipendente dalla nostra volontà. Si può dire che si tratta di un’organizzazione delle informazioni sensoriali. Un processo organizzato che utilizza operazioni di sezione, analisi e coordinamento delle informazioni relative ad un certo stimolo fino a strutturare lo stimolo […]

Il vino come spazio

Pubblicato il Lascia un commentoPubblicato in critica artistica, Critica enologica, percezione

L’artista, la sua vita, il contesto culturale in cui opera, l’anno e le sue creazioni, sono paragonabili al produttore, al terroir, all’annata e ai vini che produce. L’opera, come il vino, raccontano entrambe e in modo simile storie differenti che si muovono su due traiettorie opposte: 1) All’indietro. Verso la sua origine. Una direzione che […]