Recensione vini

Marino Abate, Catarratto 2017, Sicilia Doc

Per la serie #iorestoacasa e a casa la bottiglia finisce in un attimo:

Marino Abate, Catarratto 2017 (Marsala)

Ho stappato la bottiglia e il vino è finito.
Non ho avuto nemmeno il tempo di realizzare che avrei dovuto scattargli una foto.

La prima cosa che mi viene in mente: “Mammamia che bel sorso!”

Sferzante.

Un naso intenso e a suo modo dolce, gustoso.
La calendula, la base della crema che mia madre mi metteva sul viso in inverno.
E poi la mela matura, il fico d’india e la cannella.
Un sorso pieno, ricco e scalpitante.
Ecco le distese luccicanti delle saline, sotto il sole.
Sulla lingua un granello di sale.
Un finale amaricante.
Ma in bocca, ti rimane il miele.

Unica etichetta che conosco di questa cantina, ma mi ha dato decisamente la voglia di provare le altre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.