enologia

Esiste il vino SENZA solfiti?

“Vino senza solfiti aggiunti” quante volte l’avete sentito dire?

Innanzitutto bisogna sapere che i solfiti sono conservanti e anche se qualcuno li considera peggio del diavolo, hanno uno scopo antiossidante, antibiotico e antisettico. 

Ogni tanto qualcuno mi dice: “Sono ALLERGICO ai solfiti, mi sapresti indicare bottiglie che non ne contengono?”

La risposta alla domanda: Esiste il vino senza solfiti? È no.

“Ma cosa dici? Ma non dire cavolate! E quella scritta sulle etichette che ne dichiara l’assenza?”

Leggiamola bene, dice: Non contiene solfiti AGGIUNTI. Cosa vuol dire?

Vino senza solfiti
Non contiene solfiti aggiunti

Vuol dire che il produttore non ha impiegato anidride solforosa (diossido di zolfo) nel trattamento del mosto e dei vini. Questo non vuol dire che il vino contenuto nel vostro bicchiere sia privo totalmente di solfiti.

Non è una truffa, state tranquilli.

Dovete sapere, e molti di voi certamente lo sapranno, che i lieviti in fermentazione producono SO2. Ma state tranquilli, questa produzione è veramente esigua!

Sono dell’idea che non si debba esagerare nell’aggiunta di conservanti, ma non bisogna nemmeno cadere nell’errore contrario di rinnegarli in nome di un vago concetto di naturalità.

 

Vi potrei raccontare di post bevute senza solfiti che ti fanno passare la voglia di vino per settimane!

Clicca qui per tornare agli articoli di Enologia e Viticoltura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.